ANPECOM - Associação comercial por uma economia de comunhão. Logomarca da ANPECOM, composta por meio globo mostrando o mapa do Brasil seguido do nome da associação

2019 – Italiano

Le prime parole di Anpecom

Carissimi amici,

Abbiamo finito un altro anno insieme, impegnati nella causa dell’Economia di Comunione, che oggi fa parte di un movimento globale di nuove economie, che ha fatto notevoli progressi negli ultimi anni.  Infatti, in tempi di crisi e sfide diversi, il mondo e l’economia ci chiedono soluzioni e proposte innovative che generano nuove catene del valore e nuovi modi di costruire vita, produzione e consumo. Siccome, una nuova cultura si forma cosi.

Crediamo che questa nuova cultura nasca globalmente e sia costituita dai nostri progetti e dai nostri scopi, questi convertiti in azioni locali. Sì, il mondo è pieno di nuove narrazioni e di nuovi annunci di tempi migliori. Ma bisogna cominciare da qualche parte.

Eccoci qui insieme a voi, a rivivere e a rivalutare l’anno 2019.

I nostri numeri sono semplici e le nostre azioni locali sembrano scomparire vicini ai numeri che denunciano la disoccupazione, la crescita della povertà e la violenza.  Crediamo però che, articolati, fanno parti dai nuovi disegni di un mondo migliore, perché nascono da cittadini, imprenditori e aziende autenticamente impegnati a questo scopo e alle persone.

Maria Helena Ferreira Fonseca Faller e Marcelo Massayuki Cassa

Dietro ogni questione c’è una storia di vita ed è su questo che si basa la nostra associazione.

Abbiamo iniziato l’anno 2020 con l’evento mondiale Economia di Francesco, preludio a un grande annuncio di tempi di maggiore giustizia, libertà e uguaglianza, di una nuova comunione mondiale. L’Economia di Comunione raccoglie questa sfida su scala globale con altri movimenti economici.

Bisogniamo di te per andare avanti!

 

Maria Helena e Marcelo

Mobilizzazione EdC

Chiara Lubich

“Con queste industrie, aziende, e tante altre attività che nascono, noi dobbiamo raccogliere la comunione di bene e distribuì la ai poveri, di modo che nessuno sia povero. Fiche, non arriviamo lì, non avrà pace, noi dobbiamo essere i rivoluzionari della comunione nella libertà.”

Questa frase, di Chiara Lubich, è stata pronunciata all’inizio dell’Economia di Comunione (EdC). Ed è questa razionalità di comunione che permette all’EdC, dopo 28 anni dalla sua nascita, di soffermarsi ancora sulle sue radici carismatiche: l’opzione preferenziale per i poveri e l’etica del lavoro.

L’ Anpecom ha il compito di articolare e rappresentare l’Economia di Comunione in Brasile. L’incentivo all’imprenditorialità, i progetti che mirano a ridurre gli effetti della povertà e le iniziative per diffondere la cultura dell’EdC sono i percorsi che essa segue per raggiungere i suoi obiettivi.

 

Rete Nazionale EDC

 

A livello locale le comunità e i comitati dall’ EdC si riuniscono per approfondire, diffondere e contribuire allo sviluppo della cultura EdC. I membri della nostra rete agiscono con autonomia e creatività, secondo le caratteristiche e la cultura di ogni regione. L’Anpecom cerca di sostenere e motivare ogni gruppo.

Commissioni in 11 stati brasiliani; Più di 40 incontri tenuti quest’anno; Circa 1800 persone colpite da queste iniziative locali;  L’Anpecom ha oggi 177 membri.

Questi eventi hanno avuto l’obiettivo di generare networking e nuove opportunità di business per rafforzare la rete. Il nostro scopo è quello di rendere più forte e visibile la rete di aziende e imprenditori impegnati in EdC, con l’obiettivo di aumentare la nostra presenza istituzionale nella società brasiliana.

 

 

Sono stati organizzati alcuni eventi:

  • Cafés Empresariais
  • “Happy Hours” da EdC
  • Painéis do Empreendedorismo
  • Reuniões Empresariais
  • Estratégia para o mundo 4.0
  • Palestras sobre a EdC – Business School da Universidade Católica de Pernambuco
  • Feiras de consumo consciente
  • Rodas de Conversas
  • Palestra sobre a EdC – Curso de qualificação profissional Aldeias Infantis
  • Encontros e visitas a empresas socialmente responsáveis e/ou que geram impacto social e ambiental;
  • Fórum Nacional de Empreendedorismo
  • Encontro de Imersão da EdC

Questi eventi hanno avuto l’obiettivo di generare networking e nuove opportunità di business per rafforzare la rete. Il nostro scopo è quello di rendere più forte e visibile la rete di aziende e imprenditori impegnati in EdC, con l’obiettivo di aumentare la nostra presenza istituzionale nella società brasiliana.

Empresários de EdC

Conosca  alcuni degli imprenditori della nostra rete e vedi come, attraverso la loro attività, influiscono e costruiscono una società migliore. La vostra azienda vuole accelerare un futuro migliore per il Brasile? Fate parte della nostra rete.

 

Imprenditore: Vania Trindade

Azienda: VSM Accounting and Business Management

Belém (PA)

Una giovane è venuta alla VSM per firmare i documenti delle sue dimissioni perché il nostro ufficio era responsabile dalla contabilità della società in cui lavorava. Quando è arrivata, ho cercato di interessarmi a lei. Era giovane, però non aveva oppure il liceo completo. Durante il nostro dialogo, ho notato che probabilmente lei avrebbe difficoltà a rientrare nel mercato del lavoro a causa del suo profilo e del suo curriculum. Poco dopo, un posto di assistente è apparso nella mia azienda. Me la sono ricordato. Lavora con noi da due anni e poco tempo fa ha iniziato a frequentare l’università.

Giovani Bruno Barbosa

Imprenditore: Giovani Bruni

Azienda: Boutique Natural Alimentação Saudável

Apucarana (PR)

Nel 2016 la mia famiglia aveva avviato un’attività locale di alimentazione sana. Anche senza un piano o una pianificazione adeguata, l’impresa sembrava avere una grande possibilità di trasformare la realtà della mia famiglia in quel momento.

Ho scelto di avventurarmi e di aiutare quel business a crescere, basando la gestione e le relazioni lì coltivate sui valori dell’EdC. Per tre anni mi sono dedicato esclusivamente a questo business, e così ho garantito una solida crescita. Ma anche se produceva profitti, non aveva un rapporto costi-benefici compatibile con lo sforzo impiegato.

Quest’anno abbiamo scelto di chiudere le nostre azienda e di dedicarci ad altri modi di lavorare nell’Economia di Comunione. Altri amministratori hanno rilevato l’attività e noi siamo stati felici di aver fatto la nostra parte, credendo che la distribuzione del profitto sia solo uno dei punti in cui è possibile vivere la realtà dell’Economia di Comunione. Sapere che ci sono tanti altri modi di vivere ci ha permesso di avere serenità quando cambiamo la nostra strategia.

 

Imprenditore: Alexandre Oliveira Caixeta

Azienda: Empresta Bem Melhor

Belo Horizonte (MG)

 

Sono un imprenditore nel settore dei servizi finanziari. Nella nostra azienda, comprendiamo che la nostra attività consiste nel servire le persone, siano essi clienti, dipendenti o partner. Ci rendiamo conto che più i nostri dipendenti sono felici, migliori sono i servizi che forniamo ai nostri clienti. Pertanto, dopo questa osservazione e del desiderio di avere un ambiente di lavoro felice e collaborativo, abbiamo creato un programma di sviluppo personale chiamato Hábitos de Sucesso (Abitudini di Successo).

In questo programma, invitiamo i dipendenti a vivere, in un giorno specifico, azioni libere e autodeterminate che rispondano alle esigenze degli altri, come: il giorno di praticare la gratitudine, il giorno della lode, il giorno di fare la differenza nella vita di qualcuno, il giorno di imparare/insegnare qualcosa di nuovo e il giorno di esercitare la forza di volontà. La condivisione delle azioni tra i membri del gruppo ha generato un coinvolgimento di tutti i dipendenti e una catena di azioni positive che trascende l’ambiente di lavoro, influenzando la vita personale, familiare e persino la comunità che ci circonda.

Qui condivido alcune esperienze e impressioni dei nostri dipendenti:

“Questo programma ha cambiato il nostro modo di vedere la nostra routine e ha dimostrato che le piccole vittorie sono importanti. Da quando abbiamo iniziato questo programma, ho assistito a riconciliazioni familiari, riavvicinamenti tra amici che si erano allontanati a causa di piccoli problemi. Ho migliorato molto la mia autostima e ho scoperto molte cose che non sapevo di me stesso. Posso dire che questo programma ha cambiato il mio modo di essere, la mia leadership nel mio gruppo e il mio ambiente personale”.

Rafael -Garanhuns (PE)

 

“Abitudini di successo! All’inizio ho immaginato che fosse solo un’altra cosa che l’azienda implementava per il miglioramento dei negozi, ma col passare dei giorni ho scoperto che questo programma non è coinvolto solo con il suo lavoro, ma anche con la sua vita personale, con il suo sviluppo. Ti insegna a vivere un giorno alla volta e ad affrontare le tue difficoltà e i tuoi blocchi”.

 Anna Karla – Montes Claros (MG)

                                

Facendo la differenza nella vita di molte persone, l’unità in franchising ha promosso il Varal Solidário (Attaccapanni Solidari)! Nell’azione, le persone si cambiano i vestiti dei bambini, in uno spazio situato accanto al negozio. Una bella iniziativa della manager Daniela e del suo gruppo. I bambini ci ringraziano!

FRANQUIA CÉU AZUL

Grazie al programma Abitudini di successo, abbiamo ottenuto miglioramenti significativi nel lavoro di gruppo, nei rapporti tra le persone, nei risultati operativi, ma soprattutto nella realizzazione della nostra missione, che è quella di servire le persone.

Censo 2019

Nel 2019 abbiamo condotto un censimento per aggiornare il numero di società EdC in Brasile. Nel tempo, le informazioni perdono qualità, quindi sentiamo la necessità di un quadro più coerente delle aziende collegate a noi.

In questo censimento includiamo società EdC, società associate ad Anpecom e società aderenti al progetto.

Obiettivi del censimento:

Condividiamo con voi alcuni aspetti che gli imprenditori che hanno aderito all’EdC hanno affermato di essere, per loro, l’aspetto più importante dell’EdC:

“Nell’EdC la persona è al centro del processo ”.

“Il sogno di costruire una società più giusta. Questa realtà è alla mia portata. Formare una nuova cultura relazionale, consentire cambiamenti interni nelle persone, generare posti di lavoro e, soprattutto, fare comunione. “

“Una società EDC è un laboratorio per una NUOVA CULTURA ECONOMICA. Non ne ho dubbi. Mi sento MODO. Ogni giorno penso: quali sono i miei progressi in EDC oggi? Dopo quasi 30 anni posso dire: rinnovo i miei sogni ogni giorno e lo devo a EDC. ”

“La ricerca di come le aziende individualmente e collettivamente possono avere un impatto positivo sulla comunità in cui operano”.

“I suoi principi e, in particolare, la destinazione di parte degli utili per ridurre la povertà”.

“Condividi le esperienze e cresci guardando gli altri”.

“I valori di amore e rispetto presenti negli affari e nelle relazioni con clienti, dipendenti e fornitori”.

Supera: novidades para 2020

O SUPERA – Programma di Superamento della Vulnerabilità Economica – ha lo scopo di ridurre gli effeti della povertà attraverso lo sviluppo della piena autonomia della persona e del riconoscimento della loro dignità.

 

Il SUPERA, che finora ha finanziato solo progetti individuali e familiari, dal 2020 inizierà a finanziare progetti sociali gestiti da organizzazioni della società civile (OSC) situate geograficamente all’interno di comunità periferiche e vulnerabili, partecipanti all’ecosistema delle organizzazioni legate al Movimento dei Focolari in Brasile e al progetto UNIRedes.

Gli obiettivi e le azioni del progetto devono mirare alla formazione umana, politica e culturale di leader nelle comunità vulnerabili, promuovendo il protagonismo, l’empowerment e la trasformazione sociale ed anche incoraggiando il volontariato sociale.

La nuova fase del SUPERA prevede una riformulazione del regolamento del programma, in cui il processo di selezione ha iniziato attraverso un avviso pubblico.

Il primo processo è stato completato il 6 dicembre, con la iscrizione di 6 organizzazioni. La selezione dei progetti sarà effettuata da una commissione di valutazione.

Comunhão e Ação – Comunione e Azione 2019

Il sostegno finanziario del programma SUPERA, avviene attraverso la comunione di beni dei imprenditori dell’EdC del mondo e la raccolta fondi realizzata, tutti gli anni, con la campagna Comunione e Azione, un finanziamento collettivo aperto che mobilizza diverse persone ed aziende in tutto il Brasile. Abbiamo donazioni mensili di valori che vanno da R$ 20,00 a valori più elevati. È una campagna che ha istituzionalizzato la pratica della comunione di beni e l’ha resa accessibile a tutte le persone che desiderano fare qualcosa per ridurre la povertà. Lavoriamo intensamente sulle azioni di marketing digitale per offrire un’ampia visibilità al SUPERA e la pratica della comunione di beni.

Quest’anno abbiamo intensificato i contatti personali sia con i membri del Movimento dei Focolari come con gli imprenditori, ricordando la centralità della comunione di beni per coloro che aderiscono all’EdC, abbiamo ampliato la diffusione della campagna di raccolta fondi negli incontri della rete e del Movimento dei Focolari. Questo contatto più stretto ha favorito momenti di dialogo e un maggior coinvolgimento con lo scopo del SUPERA.

Per la prima volta, abbiamo superato R$ 300 mila. Ciò significa un aumento del 22% rispetto al 2018.

 

Possiamo concludere che la Comunione e Azione 2019 è stata un successo, non solo perché abbiamo raggiunto l’obiettivo della raccolta fondi, ma perché siamo riusciti ad aumentare il numero di persone e aziende che appoggiano il programma e credono che i suoi partecipanti sono i protagonisti della loro storia.

 

 

Partecipanti del Supera in azione – Reciprocità

Nel 2019, abbiamo promosso storie di superamento in tutto il Brasile. I partecipanti sono stati accompagnati personalmente dal nostro team, prima e durante lo sviluppo del progetto.

Camila C. Leofico – Belo Horizonte (MG), Studente di educazione fisica, riceve supporto dal SUPERA di borse di studio.

Con il SUPERA ho imparato che ho anche qualcosa da donare, ho il mio tempo e la mia esperienza nel pallamano.

Così ho iniziato a formare gli studenti in una scuola, ma, vedendo l’importanza di poter coinvolgere altri bambini a rischio, ho creato un progetto di pallamano e calcetto: Projeto RenascerS7. Attualmente 106 bambini e adolescenti dagli 8 ai 17 anni partecipano al progetto.

Noi lavoriamo molto con l’idea che il gioco è come la vita:

vinciamo, perdiamo, abbiamo delle difficoltà, commettiamo errori e facciamo del bene, ma non possiamo mai arrenderci e dobbiamo sempre credere di essere in grado di vincere.

A novembre ad un torneo di pallamano, Camila ha ricevuto il premio come miglior allenatore.

Tarcivan Tavares ha 28 anni, è nato a Parintins, all’interno dell’Amazzonia, e attualmente abita a Manaus per studiare Odontoiatria all’Università Statale dell’Amazzonia. Ricevi sostegno per i costi della sua istruzione e per realizzare il suo sogno di diventare un dentista. Conosca di più Tarcivan e la sua storia (https://www.anpecom.com.br/comunhao-que-vai-e-volta/). “L’Economia di Comunione è un partner che cammina con me alla ricerca di questo sogno. Ogni centesimo di questo aiuto si trasforma in un sospiro di speranza per realizzarlo “.

Raquel dos Santos

Gratitudine, questa è la sensazione che provo oggi per le persone che mi hanno aiutato, alcune di queste ho avuto il piacere di incontrare personalmente e altre che porterò nel mio cuore senza aver mai visto il viso. Cittadini che credono nella Anpecom e nel SUPERA. Divorziata dal 2010, porto avanti da sola, il sostegno e l’educazione di due bambini, e questo non mi ha mai fermata di sognare …

L’aiuto ricevuto ha permesso la ristrutturazione della nostra casa. La stanza con pareti in legno è ora in muratura e ha finestre di ventilazione per le stanze dei miei bambini.GRAZIE INFINITA!

Regina Dornnelli

Qualche anno fa ho sentito parlare dell’Economia di Comunione e l’ho trovato di grande valore per la società, ma non avrei mai pensato di un giorno essere uno dei beneficiari di questa preziosa iniziativa. Quest’anno mi trovo in una situazione economica precaria, con gravi problemi di salute (disturbi visivi e morbo di Parkinson).

Grazie a ciascuno di voi.

PROFOR

 

Il PROFOR è l’incubatore di imprese a impatto sociale nato per promuovere l’imprenditorialità basata sulla cultura dell’Economia di comunione.

PROFOR ha iniziato il suo secondo ciclo nel 2019. L’esperienza nel primo ciclo e la nostra partecipazione ai processi di valutazione sviluppati dalle organizzazioni nel campo delle imprese a impatto sociale hanno permesso di comprendere che il differenziale PROFOR è l’accompagnamento personale degli imprenditori, basato sul loro contesto socioculturale.

Sulla base di ciò, le pratiche di gestione aziendale e di sviluppo personale sono presentate nel contesto dell’esperienza dell’Economia di Comunione.

Nel secondo ciclo, abbiamo deciso di offrire una formazione imprenditoriale elementare e incubare 12 progetti. Per questo, abbiamo organizzato 5 seminari sull’imprenditorialità e formato 100 giovani. Abbiamo lanciato un bando e selezionato i 12 giovani che faranno incubare le loro attività, in un processo che include:

– Workshop di immersione

– Formazione dei giovani selezionati per iniziare l’incubazione

– Monitoraggio degli imprenditori attraverso la consulenza in materia di gestione aziendale e sviluppo personale in un periodo di 6 mesi;

Workshop di immersione

Il contenuto è stato condiviso e sono state provate le dinamiche dello sviluppo personale e della gestione aziendale, affrontando le linee di gestione dell’EdC, il nostro principale differenziale.

Per un migliore utilizzo dei partecipanti e un migliore contributo dei facilitatori (sia in officina che nel monitoraggio), sono stati identificati e studiati i profili personali (incaricati dei consulenti per lo sviluppo personale) e i profili imprenditoriali (realizzati dai consulenti di gestione), attraverso link a cui hanno avuto accesso e risposte i giovani.                   Em relação à gestão, a ferramenta Canvas foi utilizada para analisar o modelo de negócio atual e identificar possibilidades de incremento.

La “visione dell’impatto” è stata aggiunta al modelo Canvas tradizionale, con l’obiettivo di visualizzare le possibilità di impatto sulla vita personale dell’imprenditore, sulla sua famiglia e sulla sua comunità.

Il seminario si è svolto in una struttura che offre lo spazio necessario per tutte le attività in un unico posto. In questo secondo ciclo, cerchiamo di avvicinarci ai partecipanti, anche nei momenti extracurricolari. La maggior parte dei consulenti e facilitatori è rimasta nello stesso spazio e ha vissuto con i giovani durante le pause. Questo è stato molto importante per creare legami tra tutti.

Va notato che, la prima notte, i giovani si sono incontrati, ma ognuno con il suo cellulare, consultando i suoi dispositivi in ogni momento. L’ultima notte, tuttavia, nessuno di loro ha preso il cellulare, in modo da poter sfruttare al meglio quella che sarebbe la notte di chiusura di una fase di conoscenza di sé e conoscenza della realtà degli altri. Molte realtà ed esperienze intime sono state condivise, in una vera esperienza di comunione.

Ulteriori informazioni sul workshop di immersione:

 

Empreender para transformar: oficinas de incubação do PROFOR promovem desenvolvimento pessoal e de negócios para jovens

In che fase siamo adesso?

Dopo il Workshop di immersione, i 12 imprenditori parteciperanno alle riunioni mensili di monitoraggio personale e monitoraggio dei progetti. Il Canvas sviluppata nel seminario sarà la “mappa di volo”, che aiuterà a identificare la portata del piano d’azione che sarà sviluppato congiuntamente dall’imprenditore e dal consulente di gestione.

PROFOR effettua uno scambio di 8 giorni con il Programma di turismo sostenibile in Argentina (TSNOA)

I rappresentanti PROFOR si sono recati in Argentina per conoscere il programma TSNOA, con l’obiettivo di scambiare pratiche e strategie di sviluppo del progetto. L’incontro è nato attraverso Associazone Mondo Unido (AMU), un’organizzazione internazionale di origine italiana che finanzia entrambi i programmi e ha osservato che lo scambio potrebbe generare apprendimento e crescita reciproci. Con la visita, è stato possibile osservare chiaramente l’impatto effettivo e diretto del programma TSNOA e, nel bagaglio, i tecnici hanno portato molte idee.

Carlos Xavier ha dichiarato che vedere l’esperienza del programma TSNOA, essendo consulenti e imprenditori, proprio nel momento in cui abbiamo iniziato a monitorare gli imprenditori del ciclo 2 di Profor, è stato provvidenziale, opportuno e favorevole. Ha aiutato a identificare tutte le opportunità nascoste negli apparenti limiti e avversità che devono affrontare le imprese dei giovani.

 

Vuoi saperne di più su questa visita? Leggi di più:

Profor faz intercâmbio de 8 dias com Programa de Turismo Sustentável na Argentina

Diffusione EdC

 

Centro Filadélfia

Il ruolo del Centro Filadelfia

A metà del 2018, il Centro Filadelfia di Studi and Ricerche in Economia di Comunione (CF) ha iniziato un processo di riorganizzazione in cio che riguarda i suoi scopi. Il risultato di questo processo di ridefinizione è il seguinte:

Chi siamo?

Siamo un centro per gli studi e la ricerca in Economia di comunione, formato da ricercatori impegnati in università e istituti di ricerca.

Cosa vogliamo?

Formare una rete di ricercatori, riconosciuti nei loro settori di attività, che producono e condividono conoscenze su argomenti relativi all’Economia di Comunione.

Cosa facciamo?

Agiamo come facilitatori, aiutando le persone interessate a studiare temi relativi all’EdC a mettersi in contatto tra loro.

Produciamo articoli scientifici, tra di noi o in collaborazione con ricercatori esterni, su EdC e argomenti correlati, al fine di espandere la conoscenza accademica su temi, pratiche e valori dell’ EdC nei vari campi del sapere.

 

Ricerca accademica

Nel 2019, è sorta l’oppotunità di inviare dei papers per la rivista Cadernos de Campo, una pubblicazione della Facoltà di Scienze e Lettere di Araraquara (Fclar) e dell’Università Statale Paulista Júlio de Mesquita Filho (UNESP). È stata l’occasione, per la prima volta, di avere l’esperienza di pubblicare articoli scientifici in coautoria tra di noi. Sono stati prodotti due papers, che sono stati pubblicati a settembre 2019 e fanno parte dell’edizione intitolata “Movimenti Socio-Economici Contemporanei: Teoria ed Esperienze”.

I titoli di questi documenti sono: “Economia di comunione: background, concretizzazione, sfide e prospettive” e “Conoscenza accademica nel campo delle organizzazioni ibride e delle aziente di economia di comunione”” Entrambi sono disponibili su:

Movimentos sociais econômicos na contemporaneidade: teoria e experiências

Cooperazione accademica

Cláudia Herrero Menegassi, una delle ricercatrice CF, che attualmente sta facendo un post-dottorato presso l’Istituto Universitario Sophia (IUS), È stata all’IUS per partecipare alla III PhD Week. Durante in convegno, è stato firmato un accordo tra l’IUS e l’Unicesumar, un’università in cui Menegassi è professore nel corso post-laurea in Gestione della Conoscenza nelle Organizzazioni.

Cláudia Herrero Menegassi e Cristina Souza Rosetto sono state invitate a partecipare alle attività di pianificazione di Sophia ALC, loro appartengono al gruppo che discute la sostenibilità economica del progetto. Inoltre, hanno già partecipato a corsi di formazione per possibili insegnanti di Sophia ALC.

 

Novità - Prodotto Anpecom

All´Assembleia di quest´anno abbiamo presentato agli associati un nuovo prodotto al fine di soddisfare le esigenze di formazione dei dipendenti con i concetti e i principi di un’azienda di Economia di Comunione, ma soprattutto come strumento per far  venir fuori “il meglio” di ogni persona.

Il programma personale per lo sviluppo delle capacità umane (P2C2H) è un percorso di formazione composto da tre moduli:  basico, intermediario e avanzato, e mira a favorire il “fiorire umano” attraverso metodologie che suscitano ascolto, dialogo, fiducia. , reciprocità, comunione, in tutti i campi della vita, compreso quel del lavoro.

P2C2H mette in luce le competenze trasversali (abilità comportamentali e relazionali) perché esploriamo la flessibilità cognitiva, insieme scopriamo l’importanza del quoziente emotivo, della risoluzione di problemi complessi dal pensiero sistemico e della scoperta che” anche le mani pensano “, quando ci si esprime in modo  ludico con la modellistica di argilla, carbone,  ecc.

La prima compagnia ad assumere il corso di formazione è stata Commcenter, a San Paolo, tra l’11 e il 22 novembre, con due classi . Erano presenti 35 partecipanti, di cui 9 dello staf e i 2 CEO.

Oltre alle basi teoriche dell’Economia di Comunione, il programma affronta anche le basi della Teoria U, nonché le indicazioni di Papa Francesco  (Loppiano – maggio 2019) quando presenta elementi per la formazione umana basati sul pensare bene, sentirsi bene e fare bene.

Il percorso é stato pensato per essere appliccato nel contesto di altri organizazioni como per esempio con i  leader comunitari , di associazioni, istituti, fondazioni, per menbri delle cooperative o, semplicemente, per le presone che hanno sete di scoprire il proprio potenziale trasformatore.

“Dobbiamo pensare di più al collettivo, all’unità, alla comunione” o “dobbiamo lasciare andare la percezione che l’altro sia un ostacolo”  sono state alcune delle impressioni raccolte dai partecipanti di questa prima classe.

 

Vedi anche:

Commcenter é primeira empresa a receber programa de capacitação oferecido pela Anpecom

Partenariati strategici

Poli Industriali

Seguire lo sviluppo degli Poli EdC è uno dei ruoli di Anpecom. Durante lo scorso anno siamo stati presenti a numerosi eventi e incontri organizzati dai due poli brasiliani, Spartaco e Ginetta, per supportare le loro iniziative.

Polo Spartaco 

Nel 2019, la partnership tra Polo Spartaco e Anpecom è diventata ancora più forte, con la possibilità per gli azionisti di Espri di donare le loro azioni direttamente ad Anpecom. Questa proposta ha due motivazioni:

1) assicurare il controllo aziendale di Polo Spartaco

2) ridurre i costi operativi della gestione di una società privata, che sono estremamente elevati. Con un azionista di maggioranza delle dimensioni di Anpecom, questo diventa fattibile.

Anpecom supporta attivamente Polo Spartaco in tutte le sue azioni e strategie di sviluppo e organizza eventi per dare maggiore visibilità a questa partnership istituzionale. Nel 2019, il più importante di questi eventi è stato Arena Investidor.

Lo scopo dell’evento era quello di collegare le persone con buone idee imprenditoriali o imprendimenti già in attività agli investitori con la disponibilità di allocare una risorsa a partire da R $ 5.000 per un investimento produttivo, cioè per consentire la nascita e il consolidamento di un’azienda. .

Arena Investidor è stata un’esperienza pioneristica in questo senso. Vorremmo offrire uno spazio per l’interazione e il rapporto tra investitori e microimprenditori, con la possibilità di stipulare contratti di investimento o persino società.

Nel 23 marzo nella Mariapolis Ginetta, i microimprenditori selezionati hanno presentato i pitches delle loro attività e, dopo un momento di interazione con domande e posizionamenti di natura tecnica, in modo molto chiaro e obiettivo, sono state evidenziate le incoerenze presenti nei piani aziendali e le esigenze di maturazione. Gli investitori erano quattro imprenditori EdC, un gruppo con caratteristiche miste e complementari.

Gli investitori hanno concluso che le imprese e gli imprenditori dovevano adeguare gli aspetti del piano aziendale prima di ricevere qualsiasi investimento: era chiaro che la necessità per il momento era di approfondire il monitoraggio tecnico. Ciò è stato detto agli imprenditori in modo molto chiaro e profondamente rispettoso.

La reazione degli imprenditori è stata molto positiva: ha avuto un dialogo molto produttivo, condotto e basato sull’esperienza dell’Economia di Comunione. Ciò si è tradotto in dichiarazioni obiettive, chiare e professionali, traduzioni più profondamente umane, concrete, della concretizzazione dell’EdC nella vita di ciascuno dei presenti.

Dimostriamo, ancora una volta, che gli imprendimenti con valori sono una tendenza forte del 21 ° secolo e l’EdC deve camminare allineando e articolando questi diversi attori attorno ad esso. Siamo più convinti che mai del nostro ruolo e continuiamo a essere più forti, testando modelli, esperienze, commettendo errori e facendo i nostri percorsi giusti.

 

Polo Ginetta

Dopo una storia virtuosa, scritta negli ultimi tredici anni, Polo Ginetta, in una decisione presa dall’unanimità degli azionisti presenti all’Assemblea Generale, dopo un attento processo di aggiornamento dei suoi scopi, ha deciso di chiudere le sue attività, dando l’opportunità alla nascita di nuovi idee e nuovi investimenti, che contribuiranno notevolmente allo sviluppo dell’EdC nel nord-est del Brasile.

In questo processo decisionale, Anpecom era al fianco di Polo Ginetta, condividendo assistenza e supporto.

Firgun

Nel febbraio 2019, dopo un’indicazione dell’Alleanza imprenditoriale, abbiamo incontrato due imprenditori disposti a cambiare la realtà di molti piccoli imprenditori nella parte inferiore della piramide sociale. Lemuel Simis e Fabio Takara ci hanno presentato Firgun, una società che ha creato un sistema di investimento privati per incoraggiare gli imprenditori della periferia sociale che non hanno accesso al credito bancario, mirando a un’inclusione finanziaria più equa, con credito a tassi di interesse più bassi e redditività per gli investitori.

Anpecom e Firgun sono stati partner di 3 eventi durante quest’anno, presenti duranteRodada de Negócios, o Happy Hour de Impacto Social e o Fórum Nacional de Empreendedorismo. Entrambe le istituzioni ritengono che l’imprenditorialità possa contribuire alla riduzione della povertà. A dicembre, le organizzazioni hanno firmato un accordo di partenariato e cooperazione con l’obiettivo di realizzare azioni comuni legate alla facilitazione del microcredito per gli imprenditori a basso reddito.

 

La partnership con Firgun è un esempio concreto che l’economia di comunione è già una realtà in molte aziende innovative.Ulteriori informazioni sul nostro nuovo partner: Podemos usar nosso dinheiro para promover transformação

Projeto Geração de Futuro

O Projeto Geração de Futuro è stato lanciato nel 2019 dall’OSC Sociedade Movimento dos Focolares (SMF) e mira a preparare i giovani in situazioni vulnerabili che frequentano il liceo per il mondo del lavoro, dal punto di vista imprenditoriale. A tal fine, il progetto offre un corso di 18 settimane che incoraggia lo sviluppo personale e tecnico dei giovani della periferia di Vargem Grande Paulista (SP), São Roque (SP) e Cotia (SP).

Anpecom ha deciso di supportare il progetto perché comprende che l’iniziativa converge con due dei suoi obiettivi: la promozione dell’imprenditorialità per i giovani vulnerabili e la diffusione della cultura dell’Economia di Comunione. L’associazione ha contribuito con risorse e conoscenze, poiché ha partecipato all’elaborazione della struturazione del corso e ha collaborato al processo di formazione, rendendo i membri del suo team disponibili per le lezioni impartite durante il progetto.

Durante quell’anno 12 giovani hanno partecipato al corso. Un punto importante è che non c’è stata evasione. Nel 2020 il progetto supporterà altri giovani.

Scopri di più:

 

Conferência Nacional de Empreendedorismo 2019

Imersão EdC: a racionalidade da comunhão

Il primo giorno della Conferenza è stato dedicato all’approfondimento delle origini mistiche e carismatiche dell’Economia di Comunione e della sua inculturazione attuale. Circa 70 persone hanno partecipato al primo giorno dell’evento. Con una proposta sperimentale e innovativa per portare la comunione nelle aziende, l’EdC ha vinto il mondo e non si è limitato ai limiti cristiani: è diventata una pratica, una cultura, che accompagna gli imprenditori e le persone nella vita quotidiana di qualsiasi azienda: obiettivi, processi, pressione, flusso di cassa, ecc.

Scopri maggiori dettagli nel nostro articolo dell’evento:

Imersão EdC: a racionalidade da comunhão

Conferência Nacional 2019

Fórum Nacional da EdC

Circa 160 imprenditori e persone interessate all’EdC sono stati in grado di riflettere su come implementare una nuova cultura aziendale che affascina e trasforma azionisti, dipendenti e dirigenti a favore della condivisione di azioni, sia all’interno dell’azienda che ovunque. Il cambiamento delle concezioni dipende molto dal fatto di iniziare a vedere le aziende come parte di una comunità globale, attraverso la quale è possibile innovare e costruire nuovi modi di fare business. Ed è proprio questa nuova cultura che l’EdC desidera proporre, insieme ad altre iniziative che lavorano anche per un’economia più giusta, inclusiva e sostenibile.

Quest’anno, la conferenza di apertura del Forum è stata preparata e tenuta da un membro dell’Economia di Comunione e da un membro del Sistema B del Brasile, Joao Bernardo Casalli, che ha delineato la nostra strategia di lavorare in rete con altri movimenti economici, all’interno di ciò che oggi si chiama “nuove economie”.

Per ulteriori informazioni sul movimento B e sulle nuove economie, fare clic qui:.

Clique aqui para mais informações sobre o Movimento B e novas economias.

Scopri di più sul forum e incontra alcune aziende che hanno scelto la cultura della comunione:

Uma nova cultura empresarial para gerar comunhão

Tema de abertura do Fórum

Assembleia Nacional da Associação Nacional por uma Economia de Comunhão

Il 21 settembre, a Vargem Grande Paulista, si è svolta l’Assemblea ordinaria e straordinaria dell’Associazione nazionale per un’economia di comunione (Anpecom), che ha riunito circa 150 persone tra membri e persone interessate all’economia di comunione (EdC) in Brasile.

Come facciamo da alcuni anni, abbiamo approfittato di questo momento – che è un obbligo legale e legale – di presentare i nostri progetti, i risultati e le strategie di crescita dell’Economia di Comunione in Brasile. In quest’ultimo anno sono state messe in evidenza le esperienze degli imprenditori che partecipano a PROFOR, Supera e il lancio di P2C2H.

Conferência Nacional - Assembleia

Evento Internacional da Rede EdC

L’incontro internazionale della rete EdC ha avuto luogo tra il 23 e il 27 ottobre 2019 e ha riunito oltre 50 rappresentanti dell’EdC provenienti da 16 paesi. Lo scopo dell’incontro era condurre uno scambio di pratiche e riflessioni per valutare i progetti attuali e proiettare il futuro dell’EdC a livello globale.

La rete ha discusso, all’epoca, delle aspettative di un’economia di comunione più allineata con altri movimenti economici e della società civile nei prossimi anni. Questa sinergia si è già verificata negli ultimi anni, come visto nell’Economia Profetica Prophetic Economy ee su come siamo in grado di sperimentare nella preparazione dell’Economia di Francesco Economy of Francesco.

Lavoreremo incentrati su questo nei prossimi anni. La chiave è non perdere mai di vista il fatto che l’EdC è nato per i poveri. Presto tutto il nostro lavoro sarà svolto per raggiungere questo scopo.

 

Eventos de 2020

Economia de Francisco

L’evento si svolgerà a marzo 2020, ad Assisi (Italia). L’incontro “Economia di Francesco” riunirà, su invito del Papa, giovani economisti, imprenditori di tutto il mondo. Il nome non è un riferimento al Papa, ma a San Francesco d’Assisi, che visse coerentemente la sua vita cristiana a livello economico e sociale.

Lo scopo dell’evento è di incoraggiare i giovani a riflettere sull’economia al fine di rendere l’economia di oggi e di domani giusta, sostenibile e inclusiva, senza lasciare indietro nessuno.

L’Economia di Comunione sarà presente anche all’evento. La nostra rete è uno degli organizzatori, insieme al municipio e alla diocesi di Assisi. Responsabile della direzione scientifica dell’evento Luigino Bruni è anche coordinatore internazionale dell’EdC.

NOVITÀ: incontro parallelo per imprenditori senior!

Parallelamente all’incontro dei giovani, si terrà a Perugia (Italia) un evento aperto a persone con più di 35 anni. Alla fine, i partecipanti all’evento senior incontreranno i giovani dell’evento principale di Assisi. Per ulteriori informazioni su questo evento, scrivere a: [email protected]

 

SAVE THE DATE: Conferência Nacional de Empreendedorismo 2020

La Conferenza nazionale sull’imprenditorialità è un evento di collegamento tra imprenditori, ricercatori e coloro che sono interessati a lavorare per un’economia con valori e impegnati negli obiettivi dell’EdC.

La conferenza si svolge ogni anno ed è stata consolidata come il principale evento EdC a livello nazionale. Nel 2020 l’evento avrà un programma diversificato: workshop, conferenze, workshop, panel e molto altro. Prenota la data sul tuo calendario!

L’Economia di Comunione è una proposta che riguarda ognuno di noi, un invito a sperimentare la fraternità nel settore economico promuovendo la fiducia nelle relazioni della società e nelle organizzazioni. Ecco la grande missione di aziende, imprenditori e agenti EdC, di rompere le barriere dell’individualismo con la cooperazione reciproca e uno sguardo più umano alle disuguaglianze sociali.

Seguimos 2020 com a esperança e muito trabalho para superar esses desafios! Vem com a gente?!